Apertura mostra “Tesori dell’archivio del Patriziato di Ascona” dal 14. ottobre 2022 al 26. febbraio 2023

La società storica Antenna Ticinese dei Verbanisti in collaborazione con l’Archivio Patriziale di Ascona hanno aperto ieri giovedi la mostra “Tesori dell’archivio del Patriziato di Ascona“.

Un evento espositivo articolato attorno alla scelta puntuale di una ventina di documenti cartacei, fotografie e immagini d’epoca, che intende divenire un’occasione di riflessione e di appronfondimento sul ruolo degli archivi storici, tra conservazione dei documenti mirata alla salvaguardia della nostra memoria storica e valorizzazione della loro intatta utilità nel presente. 

Per questa mostra si è scelto di concentrarsi anche sulla figura del nostro ingegnere militare e architetto valmaggese Pietro Morettini. Pietro Morettini nasce nel 1660 a Cerentino, in valle Rovana. È condotto dal padre, verso il 1677, a Besançon, nella Franca Contea spagnola appena annessa dalla Francia, a praticare l’arte di mastro da muro nelle opere di difesa della città. Rimarrà in Francia e Olanda fino all’inizio del 1700. Tornato per la prima volta a Locarno, con una considerevole fortuna, acquista diversi terreni, da qui il nome “Morettina”. Continuerà la sua carriera elaborando diversi progetti di costruzioni fortificate per i cantoni confederati cattolici. A Locarno dove si stabilisce con la sua numerosa prole, sei figlia ed una moglie fiamminga, erige anche il Palazzo Morettina, oggi attuale sede della Biblioteca Cantonale di Locarno.

L’entrata dell’archivio patriziale di Ascona, sede della mostra “Tesori dell’archivio del Patriziato di Ascona”. Fonte: insubricahistorica.ch

Per celebrare la figura di Pietro Morettini, ATV organizza con Marino Viganò due serata specifiche: il giovedi 10.11.2022/18h00 e giovedi 9.2.2023/18h00. I posti sono limitati, è gradita l’iscrizione presso il sito web: morettini.insubricahistorica.ch

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*